Genova: il viaggio verso casa

Eccomi qui, a poche ore dalla partenza per tre giorni in una delle città più amate in Italia. Genova, con il suo porto antico, l’acquario e i pescatori. La caratteristica che a tutti viene alla mente a nominarla è il mare. Non so perché ma è proprio lui l’incontrastabile membro dei miei viaggi. Dopo San Francisco e Hobart (Tasmania) per la prima volta un porto italiano. Per la prima volta dopo molto tempo, un viaggio a casa.

 

Alcuni luoghi sono un enigma. Altri una spiegazione.
(Fabrizio Caramagna)

Sono elettrizzata, emozionata, preoccupata ed immensamente felice. Presente quando non riuscite a mantenere la bocca chiusa e vi ritrovate con l’espressione ebete di chi sta ad un metro da terra con una paralisi facciale? Bene, presente.

Questo fine settimana lo passerò insieme a due certezze: la prima è l’amico blu sempre presente nei miei viaggi. Il compagno fidato dove riflettere, dove ritrovarmi, dove gioire e dove partenza e arrivo si incontrano. Il mare o più spesso Oceano mi ha accompagnata in questi anni e con lui ho un legame di fiducia reciproca. Dove c’è lui, Gloria non è sola.

L’altra è la gente: per la prima volta dopo tre anni non avrò bisogno di affinare l’orecchio e cercare di capire lo slang di qualche anziano che pensa che la sua lingua sia unica; non sarò alla ricerca di compagni di viaggio diversi da me per stile, persona e cultura. Non passero il tempo ad interpretare il menù per concludere a mangiare “quello che prende lui”. Non dormirò in stanze affollate di  ragazzi/ragazze che anche solo se di passaggio condividono con me un momento di vita.

Questa volta mi troverò dove la paura è sopraffatta dalla curiosità, dalla voglia di immergermi in un contesto comune, semplice, simile a me.

I grandi viaggi hanno questo di meraviglioso, che il loro incanto comincia prima della partenza stessa. Si aprono gli atlanti, si sogna sulle carte. Si ripetono i nomi magnifici di città sconosciute.
(Joseph Kessel)

In questi tre giorni sarò assorbita nel scoprire una realtà nuova, Genova, attraverso un viaggiare vicino, comodo, a poche ore da casa dove mi sento quasi in dovere di chiedere la possibilità di esserne felice.

Genova sarà il porto amico.

Genova sarà la mia bussola verso un viaggio alla riscoperta di casa.

 

SE VOLETE SEGUIRE

IL NOSTRO ITINERARIO LIVE

CI TROVATE: 

SNAPCHAT: @vagabondainside

INSTAGRAM STORIES: @vagabondainside

 

You May Also Like

4 Comments

  1. 1
  2. 3

    Hai fatto benissimo a scegliere una meta italiana questa volta. E te lo dice chi, in genere, preferisce l’estero, ma non mi nego mai almeno un paio di volte l’anno qualche week end nel nostro magico paese.
    Genova, purtroppo, la conosco molto poco. Ci sono stata da piccola per visitare l’acquario e non ricordo molto, quindi ti seguirò “live” su Snapchat molto volentieri! 🙂

    • 4

      Era da molto che l’Italia non era tra le mie mete! Felice di questa scelta:) Grazie per il tuo messaggio e domani milioni di foto all’Acquario!!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>