VIAGGIARE DA SOLI O IN COPPIA? Sta nel nostro spirito di viaggio capirlo.

Viaggiare da soli, con amici, in coppia o affidarsi a gruppi organizzati?

Credo che questa sia una delle domande che tutti prima o poi ci chiediamo o abbiamo posto.

In questo post voglio dirvi la mia su quale scelta fare. Presunzione? Non credo, semmai vorrei che prendeste del tempo per potervi assicurare che quel viaggio che tanto state organizzando vada a buon fine.

Parto dicendo che io sono una viaggiatrice solitaria: non ho mai amato farmi organizzare i viaggi, le destinazioni o sentirmi dire a che ora rientrare dove mangiare ecc. Amo molto la mia indipendenza, adoro poter scegliere all’ultimo e decidere liberamente cosa fare. Il bello di viaggiare da soli sta proprio in questo: sapere che la decisione presa è sempre e comunque la vostra.

Non è però sempre così bello e spensierato: ammetto che a volte avrei voluto avere  accanto qualche amica o compagno che mi permettesse di condividere le gioie e  i momenti di fatica di un viaggio, di un posto diverso o semplicemente di apprezzare con me l’itinerario.

Detto questo devo confessarvi una cosa: sono solitaria, ma ad oggi viaggio con il mio ragazzo e due cani. I miei viaggi da sola non sono spariti, anzi, ma ho incontrato l’amore e come in tutte le cose anche nel viaggio ho modificato alcuni aspetti: gestiamo in due le scelte, condividiamo le opinioni e scegliamo mete che piacciano a tutte e due. Capita che le destinazioni non siano interessanti per uno dei due, ma quello che ho capito è che provare non costa nulla.  A me è capitato con Parigi: non è mai stata nella mia lista di Paesi da visitare. Ebbene, Marco mi ci ha portata a sorpresa e dalla negatività pre-viaggio, sono tornata con una voglia matta di ritornare a vederla.

Viaggiare in solitaria per il mondo mi ha aperto a molte realtà e a sentirmi più in sintonia con diverse realtà dalla mia. Ho imparato moltissimo e ho sopratutto compreso come sono. 

Questo è qualcosa che porto con me in ogni viaggio. Questo è ciò che chiedo che facciate quando state per partire per un viaggio: siate voi stessi i primi viaggiatori e successivamente lasciare che altri ne facciano parte. 

Mi spiego: ci sono mete, ci sono escursioni, ci sono esperienze che valgono la pena essere vissute in solitaria ed altre dove si è liberi di portarsi appresso la casa, la famiglia e tutto ciò che si ritiene opportuno. Non nego che spesso la meta è la stessa e all’interno di essa vi siano cose che vogliate fare separatamente: fatelo! 

Sta nel nostro spirito di viaggio capirlo e assecondarlo

Non vi è una regola in questo. Non vi è un libro sulla teoria del viaggio come e con chi farlo. Sta a noi conoscerci e prenderci i nostri tempi, spazi e momenti. 

Il viaggio è una forma di scoperta sia esterna che interiore e deve, a mio avviso, essere vissuta appieno. 

Dico e vi scrivo questo perché sono una ragazza che non ha cambiato posizione (da solitaria a coppia), ma ha accolto un pensiero diverso dal suo e lo fa combaciare con esso. 

Quindi, se pensate di andare in Thailandia per praticare un momento spirituale in un tempio da soli, fatelo. Se volete farlo in coppia, parlatene. Noi siamo stati due mesi in camper a zonzo per la California: un’esperienza che io volevo fare che a Marco non è dispiaciuta. 


Non abbiate paura, non lasciate che la bellezza del viaggio sia in un’unica forma
.

Apprezzate, condividete e lasciate sempre uno spiraglio per quello che per voi prima non c’era.

Magari vi stupirà come è successo a me.

 

 

 

 

You May Also Like

2 Comments

  1. 1

    Hai perfettamente ragione, ogni viaggio ha una forma diversa e merita di essere vissuto come meglio ci si sente in quel momento della propria vita.
    Allo stesso tempo, credo che quando si raggiunge una sintonia di coppia e gli interessi di viaggio sono simili, l’esperienza diventa ancora più bella 🙂

    • 2

      Ciao Roberta!! Come stai? Concordo pienamente con questo tuo messaggio.. è proprio quello che volevo trasmettere: certo però, quando si è in coppia le cose camviano. Secondo me serve sperimentare per sapere come vivere il viaggio insieme!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>