B&B Botton D’Oro: dormire tra la natura e la sostenibilità

La Valle Imagna è riuscita ancora a mantenere intatte molte risorse naturali e culturali. Tuttavia oggi si sta osservando un grande esodo verso la città perché le persone, i giovani in particolare, non credono ancora nelle potenzialità che possiede il luogo in cui sono nati e vanno alla ricerca di altro

CI sono però, ragazzi che ancora molto giovani sentono il bisogno e la necessità di tornare a casa e di dare il loro contributo nella terra in cui son cresciuti e son nati.

Questo è successo alla coppia di giovani che da qualche anno hanno realizzato in Fuipiano il B&B Botton D’Oro. É  frutto di un sogno e di una speranza di ridare luce e vita alla piccola e sconosciuta valle in cui vivono attraverso lo sviluppo di un turismo sostenibile e responsabile.


Botton D’Oro: dall’Europa alla Valle Imagna

Il diploma e il giro per l’Europa, proprio grazie a questo che Letizia, giovane proprietaria, sente che le manca veramente il luogo in cui era nata e  cresciuta. Si definisce come ” Heidi in città, mi mancavano le mie montagne, il Monte Resegone, i prati in estate e l’atmosfera di quiete e di vita che respiravo lì”

Il viaggio però le ha fatto anche capire che se fosse tornata a casa, avrebbe dovuto cambiare qualcosa. Da dire a fare: una laurea in turismo e lingue straniere che, dopo poco più di sei mesi a ristrutturare il b&b, è risultata utile ed indispensabile per la conoscenza e la rigenerazione del territorio. In particolare, tema caro è la sostenibilità ambientale e l’impatto che l’attività ha sull’ambiente.


Botton D’Oro: la sosteniblità prima di tutto

Definirsi sostenibili e responsabili al giorno d’oggi risulta quasi un must, ma per Letizia e il suo ragazzo  è qualcosa che va oltre. Un amore per la cura per chi vive e chi visita questi meravigliosi territori.

Nel loro B&B è doveroso “non buttare via niente perché potrebbe sempre tornare utile nella vita”, e così hanno adottato diversi accorgimenti e sistemi per rendere più naturale, apprezzabile e locale la loro attività.

In primis la scelta di ristrutturare un appartamento di proprietà sfitto anziché costruirne un altro evitando di sottrarre ulteriore spazio al verde riciclando  il più possibile l’arredamento (porte, finestre, piccole decorazioni);

 Per quanto riguarda i rifiuti han ridotto drasticamente/eliminato l’utilizzo della plastica che oggi risulta un tema alquanto importante per salvaguardare il nostro futuro! L’umido è destinato ai piccoli animali da cortile o alla compostiera domestica.

Per le colazioni  sono utilizzati esclusivamente prodotti/ingredienti biologici, di stagione e km0 (ad per le uova, i prodotti dell’orto per il pic-nic e il latte vaccino dell’azienda limitrofa) o provenienti da presidi Slow food.


Botton D’Oro: itinerari verdi limitrofi

Essendo in montagna sono innumerevoli gli itinerari naturalistici e culturali presenti sul territorio, in particolare Letizia ne suggerisce due: l’Itinerario LA VIA DEL LATTE E DELLA PIETRA, che ripercorrono i sentieri che un tempo venivano attraversati dai bergamini con le loro mandrie di vacche in transumanza verso i pascoli estivi o verso la pianura nei mesi invernali. 

La cultura del latte e della pietra sono ancora presenti in Fuipiano: il primo perché è qui che è nato un particolare stracchino, chiamato oggi “stracchino all’antica delle valli orobiche”, fonte di sostentamento per le popolazioni locali prima del dopoguerra, la seconda perché questi luoghi pullulano di costruzioni e manufatti unici in pietra, ma una pietra particolare, locale, la “prida” e la “pioda”, utilizzate per la realizzazione di stalle e delle abitazioni.

Questo territorio è poi fortemente legato alla natura che  prevale ancora ed è possibile godere di paesaggi molto variegati, passando da fenomeni di carsismo diffuso (sono state trovate circa 250 grotte), boschi di faggi, castagni, betulle, tigli e querce, per arrivare in alto a boschi di abeti, pascoli e alpeggi dove pascolano liberi cavalli, asini e vacche. Non solo la flora è variegata, bensì anche la fauna.

Tra le diverse valli della bergamasca, la Valle Imagna rappresenta uno dei territori che non ha ancora subito alterazioni a causa del processo di territorializzazione da parte dell’uomo. Grazie alla presenza di numerose aree verdi e boschive intatte, è ancora presente una fauna ricca, soprattutto nel versante orientale dove gli insediamenti umani sono pochi a causa della morfologia del territorio.

Botton D’Oro: informazioni

Letizia ospita tutto l’anno nel suo confortevole e amorevole B&B.

Indirizzo: Via Pagafone, 1, 24030 Fuipiano Valle Imagna BG

Necessaria la prenotazione al numero +39 389 103 0096.

Potete seguire la pagina Facebook o avere maggiori informazioni su come raggiunge il B&B sul loro sito.

 

You May Also Like

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.