CASA MIA: QUATTRO ANNI SU QUATTRO RUOTE

Ritorna la rubrica del mese del libro. Finalmente dopo questi mesi turbolenti mi sono dedicata alla lettura non solo più di SEO e blogging, ma anche di altro.

In particolare questa volta vi parlo di Riccardo, l’autore di questo libro che dopo il terremoto all’Aquila ha deciso di mollare tutto ciò che era fisso, sicuro, una vita in crescita sia lavorativamente che sentimentalmente.

E poi fine. Tutto scompare. Tutto sparisce.

Decide di vivere, riprendersi e di dedicarsi a capire di più sulla vita stessa. A cosa la semplicità delle cose, delle persone e dell’essenziale sanno dare.

Compra un vecchio camper e inizia a viverci e ad affrontare tutte le difficoltà che una vita in un mezzo può dare.

Una casa-non-casa che allontana dal disastro “quel tanto che basta”, per avere la forza di tornare a pensare, lavorare, vivere.
Per avere la forza anche di ricostruire.

Non vengono dati consigli tecnici su cosa, come e perché di un camper ma di come si possa riprendersi da situazioni che ti portano a cambiare.  Un cambiamento che credo che ai giorni nostri serva. Una riflessione che in particolare in questi anni di crisi dove, abituati alla stabilità, veniamo portati ad abituarci alla flessibilità e alla non conoscenza del domani.

Entrare, come fosse un fatto reale, è la reazione che ho avuto leggendolo. Entrare in una realtà che al giorno d’oggi è molto presente, palpabile, comune.  Dopo la mia esperienza in America in camper non consiglio di farla anche a voi, ma di leggere in questo libro come in ogni difficoltà vi sia la possibilità di riprendersi; e come dice il mio motto, fare della propria vita un capolavoro.

 

 

You May Also Like

2 Comments

  1. 1
  2. 2

    Un libro da leggere per comprendere l’importanza dell’essere uomo e della vita… un momento hai tutto, una casa e dopo un secondo più nulla…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.