WORKING HOLIDAY VISA AUSTRALIA: VISTO PER GLI UNDER 30

Quante volte ti è capitato di pensare di fare le valigie e partire?

Quante volte sei stato ad un passo dal grande viaggio?

Quante volte hai semplicemente pensato a cosa può dare un’esperienza all’estero per uno o magari due anni? 

Bene, credo tu lo sappia, ma l’Australia è uno di quei paesi che oggi offre ottime possibilità di vivere emozioni, esperienze e che sicuramente ti fa tornare diverso.

Oserei dire più aperto di concetti, vita e amici da tutto il  mondo per primis e poi non per ultimo da consapevolezze personali che tutti i giorni a volte risultano difficili da esternare.

Se hai dai 18 ai 30 anni questo post può aiutarti spero a darti oltre che consigli anche una spinta a chiudere quella valigia e partire. 

Partendo con ordine devo avvisarti che per entrare in Australia devi richiedere un visto.

Esso è diverso a seconda dell’età, delle caratteristiche per cui si vuole andare nella terra dei canguri e a sua volta per tipologie

Il mio viaggio in Australia è stato pianificato e realizzato grazie a molti aspetti: dalla fortuna di potermi permettere di viaggiare; dalla generosità di chi, specialmente attraverso blog personali e facebook, mi ha consigliata e indirizzata; dall’organizzazione stessa che viene fornita dal sito governativo australiano molto preciso.

Arriviamo al vero motivo per cui mi sono permessa di stare 365 giorni nel sud del mondo nel continente nel quale, quando qui in Italia si dorme lì si fa festa: sono ancora nella fascia d’età compresa per ottenere il  visto WORKING HOLIDAY VISA.

Ottenerlo per noi Italiani è quasi semplice grazie alle trattative e convenzioni stipulate tra i due Paesi riguardanti visti come questo di tipo vacanza-lavoro.

Ma in cosa consiste un Working Holiday Visa?

Questo tipo di visto permette di stabilirsi in Australia per un periodo pari a 12 mesi dalla data che viene posta sul passaporto una volta arrivati.

E’ possibile ottenerlo se si hanno tra i 18 e 30 anni e una volta entrati è possibile lavorare per un periodo non superiore ai 6 mesi per lo stesso datore; viaggiare, frequentare dei corsi di lingua inglese che comprendano un tempo massimo di 4 mesi.

 Quali caratteristiche specifiche ha?

  1. avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni
  2. non viaggiare accompagnati da bambini
  3. dimostrare di avere i fondi necessari per vivere mentre si è alla ricerca di un impiego ( intorno ai 5000 dollari australiani )
  4. un biglietto di ritorno
  5. passaporto valido

Come faccio a richiederlo?  Quanto costa?

Online, tramite il sito del governo (vedi ad inizio pagina il collegamento) o attraverso la richiesta  via manuale all’Ambasciata del Paese. Il costo del WHA aggiornato ad oggi è  di 440 dollari australiani non rimborsati qual’ora l’esito del visto non fosse positivo.

Ricordo che nel mese di Gennaio e Luglio vengono effettuati gli aggiornamenti economici e fiscali e ciò comporta anche l’aumento o l’aggiornamento delle domande e applicazioni dei visti vari.

 

Quanto dura?

Dal momento del vostro ingresso in territorio australiano il visto ha durata di 12 mesi. Potrete entrare e uscire dall’Australia quante volte vorrete, e alla scadenza del visto avrete la possibilità di rinnovarlo per un secondo anno. Per farlo dovrete dimostrare di aver lavorato per 88 giorni in determinati settori ed in determinate regioni della nazione che vengono definite “aree regionail”

Come partire?

Se si è un po’ pratici di compagnie aeree e di siti internet per alloggi e quant’altro puoi tranquillamente applicare il tutto via online. Io personalmente sono partita organizzandomi da casa da sola e mi sono affidata ad una famiglia facendo WOOFING in cambio  di vitto ed alloggio. Nel caso ti senti più sicuro vi sono associazioni e agenzie che si occupano di  pacchetto viaggio per il  soggiorno temporaneo in Australia come ad esempio AUSTRALIANBOARD, presso la quale puoi soddisfare ogni tua domanda.

 

PER COLORO CHE PARTONO DOPO IL 31 AGOSTO 2015

Ho accennato al WOOFING ma purtroppo dall’agosto del 2015 questa possibilità non è più utilizzabile per poter rinnovare il secondo Working Holiday Visa. L’impossibilità di fare WOOFING è riguardante quindi solo il rinnovo del visto, non alla possibilità di poter visitare l’Australia utilizzando questa associazione.

Per quelli che sono intenzionati a ritornare nella terra dei canguri e hanno sostenuto gli 88 giorni con il WOOFING prima o a cavallo con la data precedente, possono richiedere normalmente il secondo visto.

Direi quindi che se hai meno di 30 anni, puoi goderti la bellezza della terra dei canguri senza tante problematiche. La mia esperienza è stata più che positiva tanto da volerci tornare nei prossimi viaggi!

Ti aspetto lì!

 

 
 
 
 
 
 

You May Also Like

0 Comments

  1. 1
  2. 5

    Hai le idee molto chiare almeno su due piani. Complimenti! Io si sono già stata in Australia e sto organizzando i prossimi. Quando inizi non molli più! Mi farebbe se ci incontrassimo sometimes..somewhere!

  3. 6

    Ciao Angelica, si concordo! Un sacco di opportunità lavorative! Nel prossimo articolo parlerò proprio di questo. Esperienza magnifica unica!! Cioè dal contatto con la terra ad aiutare in alberghi o b&b. Davvero, viaggiare mi fa capire quanto si possa migliore se stessi e quante
    cose si possono imparare!!
    Cosa fai di bello Angelica?

  4. 7

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>